“Orion,  Museo multimediale dello Stretto” è un progetto promosso dall’Assessorato regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, per iniziativa della Soprintendenza del Mare in collaborazione con l’associazione culturale “Athanasius Kircher”.

Iniziative direttamente promosse Cap. 376528, esercizio finanziario 2017. Progetto “Lo Stretto di Messina, mito, arte e memoria”: costruzione di un laboratorio multimediale per il recupero di un’identità culturale.  CUP G77H17001330002 CIG ZA720A5247
LogoRegione
soprintendenzadelmare
kircher1

“Il documentario ‘Lo Stretto di Messina, un luogo nel mito’ e il museo virtuale Orion sono progetti innovativi di particolare valore, finalizzati a diffondere la conoscenza di questo paesaggio culturale unico al mondo, da sempre crocevia di popoli e fonte di  ispirazione di miti e racconti in una trama di narrazioni densa di memorie e di risonanze. Una rivisitazione dei miti dello Stretto in chiave divulgativa promossa per iniziativa del Centro Regionale per l’inventario e la documentazione grafica, fotografica audiovisiva della Regione siciliana e dalla Soprintendenza del mare per esplorare il vasto repertorio di narrazioni  e leggende della tradizione siciliana dall’antichità ad oggi. Due produzioni  per rilanciare e valorizzare, attraverso la forza del patrimonio culturale e paesaggistico,  un luogo nevralgico del Mediterraneo, un ponte tra l’Europa e la Sicilia che oggi più che mai potrà costruire il suo futuro riscoprendo le radici profonde della propria tradizione culturale”.


Carlo Vermiglio

Già Assessore Regionale dell’Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana